Outfit trekking donna

La scelta di un outfit richiede sempre qualche accorgimento necessario per vivere al meglio l'occasione a cui dobbiamo partecipare.

Il trekking, così come qualsiasi altro sport, richiede un outfit comodo ed adatto a camminare in mezzo alla natura. Come combinare però comodità e glamour in montagna allo stesso tempo? Il segreto starà tutto nella scelta degli accessori.

Quindi per prima cosa scegliere la tipologia di sotto che vogliamo indossare, che varia in base alla stagione ed al tipo di passeggiata che vogliamo fare. Ovviamente nelle stagioni invernali non avremmo un'ampia gamma di sotto da scegliere, poiché i pantaloni lunghi sono l'unica opzione disponibile, possiamo però giocare con la scelta del colore e del giusto abbinamento. Essenziale è la scelta di quei pantaloni realizzati con quei tessuti tecnici, sempre più sottili e all'avanguardia, che consentono una buona traspirazione e soprattutto una buona protezione contro il freddo l'umidità e la pioggia. Evitare di indossare jeans, essendo stretti ci ostacolono i movimenti, si bagnano non si asciugano velocemente così come altri tessuti quali cotoni caldi, acetati e velluti. Quindi optiamo per un pantalone da trekking, i colori migliori sono il beige ed il nero poiché facilmente abbinabili e coordinabili, inoltre scegliamoli anche in base a questi elementi: le tasche e i polsini o nastrini alla caviglia. Queste caratteristiche ci permettono la riuscita di una comoda passeggiata, le tasche utilissime a contenere qualsiasi oggetto quali: guanti, fazzoletti, burrocacao; i polsini e i nastrini alle caviglie fanno in modo di aderire meglio il tessuto alla nostra caviglia e in questa maniera i pantaloni non toccheranno mai in terra e quindi non si bagneranno e non si sporcheranno.

La scelta del sopra con questo pantalone è semplice, ovviamente dobbiamo preferire quei tessuti tecnici che ci danno una buona protezione contro il freddo, ma che allo stesso tempo sono leggeri e traspiranti. Infatti dobbiamo essere coperti contro l'umidità ed il freddo della stagione, ma durante una passeggiata il nostro organismo si surriscalda e quindi ha bisogno di indumenti che consentano una buona aerazione. Con un pantalone beige ad esempio possiamo scegliere di indossare una t-shirt od una canotta bianca come protezione intima, da abbinare ad una felpa in pile o di altro tessuto tecnico di un colore che richiami quello della giacca che andremo ad indossare sopra. La giacca anche questa andrà scelta con dei particolari importanti quali: il cappuccio, la cerniera e i bottoni che ci chiudono il collo proteggendo così la gola dal freddo, e realizzata sempre con questi tessuti tecnici che ci aiutono a combattere il freddo, il vento e la pioggia. Ovviamente ai piedi dobbiamo calzare dei buoni scarponi da trekking, e per finire gli accessori come cappelli, sciarpe e guanti devono essere coordinati con la nostra giacca.

Per la stagione estiva, vestirsi per fare del trekking è molto più semlpice: grazie alla bella stagione abbiamo una gamma più ampia di indumenti da scegliere, evitando i soliti colori come il nero ed il beige.

 

Anche per la stagione estiva dal tipo di pantalone che indosseremo si sceglierà per quale t-shirt o camicia indossare, ad esempio: con dei comodi leggins in maglina, corti al ginocchio o lunghi fino alla caviglia, optiamo per una maglietta un po' lunga con una felpa da portare nello zaino. Questo sotto non avendo i bottoni o cerniere risulta essere piuttosto comodo, ma d'estate con il caldo, il leggins è poco traspirante e quindi si suda più facilmente. Per restare più fresche è meglio scegliere shorts o corsari in cotone o quei tessuti tecnici molto traspiranti e leggeressimi.Con questi pantaloni possiamo abbinare delle semplici t-shirt oppure delle canotte con delle belle camiciette, manica corta, a quadretti che sanno molto di montagna. Quindi via libera ad uno short rosa acceso, celeste cielo, giallo canarino con una canotta bianca ed una camicetta a quadri in tinta. Oppure un paio di corsari con tasche laterali color beige, verde militare con una polo in tinta. In montagna è sempre meglio indossare le polo o camicette perché con queste abbiamo il collo riparato, evitiamo così di prendere scottature sul collo oppure delle frescate se ci sono dei cabi repentini di temperatura. Dobbiamo essere sempre pronte, in montagna, al cambio improvviso di tempo quindi nel nostro zaino non deve mancare una felpa ed un k-way o poncho contro gli acquazzoni improvvisi.

Ovviamente dobbiamo curare anche la parte degli accessori che ci riparano contro il sole, che in alta quota è forte, e i possibili colpi di calore. Possiamo scegliere se indossare cappelli, ad esempio alla pescatora, da baseball, oppure delle semplici ma colorate bandane, in base alle nostre preferenze sceglieremo quello che più ci piace e più ci sta bene.

Categoria: 

Add new comment

Autore Del Contenuto

Daniela


Sono Daniela, amante della natura, apprendista sarta e camminatrice (quasi) instancabile. Attualmente disoccupata nel periodo estivo faccio l’...
Altri articoli di Daniela...